hrvatski engleski njemački poljski češki talijanski francuski
Kontakt

Viste - Da vedere assolutamente

Se il patrimonio culturale che abbiamo ereditato racconta una storia, la storia delle attrazioni culturali di Sabbioncello è senza fine.

Partiamo dalle mura monumentali di Stagno, la fortificazione più lunga d'Europa, e procediamo attraverso le famose saline di Stagno, dove il sale è prodotto ancora oggi come nei tempi antichi. Proseguiamo il nostro racconto passando attraverso la piana di Stagno, che al tempo dei romani era ripartita secondo la cosiddetta Centuriazione e che oggi è disseminata di chiesette e cappelle. La strada di Napoleone, lunga 61 km, si estende su quasi tutta la penisola di Sabbioncello e oggi rappresenta uno dei percorsi attrattivi per gli amanti del turismo attivo. Andando oltre arriviamo a Janjina, una piccola località che conserva gli splendidi resti del Palazzo del Principe, risalente al tempo della Repubblica di Dubrovnik. Trappano (Trpanj) è il villaggio della antico Gradina, dalla quale si gode uno splendido panorama. Il patrimonio sacro della penisola di Sabbioncello è significativo in tutte le località, ma sicuramente le chiese più rinomate sono quelle di S. Biagio e S. Michele a Stagno, la chiesa parrocchiale di S. Biagio a Janjina, le chiese di S. Pietro e Paolo a Trappano, la chiesa della Madonna del Carmelo e la chiesa di S. Rocco. A Kuna si trova un famoso convento francescano che vanta una notevole collezione di opere d'arte di pittori del luogo. Per raccontare Orebić cominciamo invece dalla chiesa della Madonna degli Angeli, dove il belvedere offre uno dei panorami più spettacolari sul Mediterraneo. Il museo dei dipinti votivi dei marinai e delle loro famiglie, e il cimitero del Capitano ci ricordano la tradizione marinara di Orebić, una storia che è testimoniata dalla casa del capitano, dal museo marittimo e dalla splendida storia d'amore della famiglia Mimbelli.


Rimani in contatto